Insegnando si impara

IO EDITOR

Posted on: 7 marzo 2016

copertina
Fra i giovani io ci sto proprio bene.
Li capisco, mi interessano, sono pieni di nuove idee che devono essere, sì valutate con attenzione, ma mai stroncate a prescindere. Ognuno di loro ha bisogno di essere valorizzato, incoraggiato, compreso. C’è bisogno di qualcuno che creda in loro e li faccia crescere.
E’ sempre una sfida, è sempre una scommessa: tirar fuori, da ognuno di loro, il meglio che hanno da dare. Non sempre credono di esserne capaci, non sempre hanno una corretta misura di sé ma proprio a questo servono gli insegnanti, a vedere le loro potenzialità nascoste, a scoprire fino a dove si possono spingere, a capire se ci potrà essere un albero robusto dove al momento c’è solo un tenero germoglio.
Sarà che ancora non ho perso il mio entusiasmo, sarà che sono dell’idea che se non rischi e non ci provi, non potrai mai arrivare a niente, sarà che non demordo facilmente e che mi piace sperimentare cose nuove, conoscere altri mondi, altre persone, sarà tutto questo ma … stavolta l’ho fatta davvero grossa.
Stavolta ho scoperto un talento. Stavolta mi sono lanciata oltre ogni ragionevole ostacolo. Stavolta ho provato a cimentarmi in qualcosa a me totalmente sconosciuto. Stavolta ho rischiato di deludermi e di deludere ma c’ho voluto credere fino in fondo. Stavolta ho provato a fare l’editor.
Figura molto in voga specialmente nell’editoria statunitense, l’editor è colui (o colei nel mio caso), che vaglia i manoscritti, rileva le cose che non vanno, suggerisce i passaggi narrativi, valuta l’impatto che un tema possa avere sul pubblico e se, ad esempio, una forma di scrittura è al passo con i tempi o ormai obsoleta. Insomma, l’editor fa da filtro fra l’autore e la casa editrice cercando di spianare così la strada perché un libro possa essere preso finalmente in considerazione e quindi pubblicato.
Abdou M. Diouf è la mia scoperta, Ab è il mio orgoglio, Ab è la mia scommessa, Ab è la fatica ripagata, Ab è il sogno che si avvera, Ab è la bellezza di un’anima pura, Ab è la forza e il coraggio di affrontare una sfida, Ab è la modestia timida ma risoluta.
Il suo libro, “E’ sempre estate” Editore goWare in uscita dal giorno 9 marzo, è un inno all’ottimismo e alla positività.
Anche se il target di lettori a cui si rivolge potrebbe sembrare esclusivamente di giovane età, ognuno di noi può ritrovarsi nelle storie che vengono raccontate, nella filosofia di vita dei suoi personaggi, nei ricordi struggenti o nelle sensazioni che vengono trasmesse.
Tutti i personaggi del libro tendono a raggiungere, ad ogni costo e con mille sacrifici, questa fantomatica estate. Affrontano giornalmente le vicissitudini che la vita mette loro davanti e fanno continuamente i conti con la loro storia passata. E’ calma e pacata la filosofia di vita di Modou così come lo sono i suoi ricordi dell’Africa sempre vivi e presenti.
Viene affrontato il tema dei giovani di oggi e di come riescono a districarsi in questo mondo così aggressivo e brutale. Molto illuminante l’abbattimento dei tipici luoghi comuni più in voga del momento. Incalzante lo spasmodico rincorrere i propri sogni e articolata la strada che si deve percorrere per arrivare a compiere tali progetti non dimenticando il proprio passato, le proprie origini, anzi, traendo insegnamenti proprio da questo. Bello il confronto fra le diverse visioni di vita dei protagonisti. La loro diversa provenienza non diversifica però la giovinezza, la voglia di arrivare a realizzarsi, i desideri, i sogni e le aspettative che sono comunque comuni a tutti i ragazzi.
Il lettore si ritroverà nelle cose che sentirà raccontare e di sicuro dirà: “E’ vero, succede anche a me; è vero, quello sono proprio io … “.
Abdou, questa è la tua creatura, io mi considero la sua madrina. Se tu ne sei contento io lo sono il doppio di te.
Urrà per noi! Comunque vada sarà un successo!
E’ sempre estate!
Un sorriso, il nostro.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


"Profe, ma un blog lei, quando lo apre?"
E allora, eccolo!
Qui si racconta cosa succede nelle mie classi, come il tutto venga vissuto da me, dai miei alunni e dai miei colleghi.
Non credo affatto che la "scuola vera" sia solo quella che sprezzantemente occupa le prime pagine dei giornali con alunni somari e maleducati, con insegnanti depressi e fannulloni, non è questa la verità! Voglio raccontare la mia.
Buona lettura a tutti.

CARPE DIEM

marzo: 2016
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: